Damnoen Saduak e River Kwae

Damnoen Saduak e River Kwae
facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Ben tornati! Com’è a casa? Fa freddo?? Da parte nostra: 37°C. Sembra che di solito in questa stagione non sia così caldo… come siamo fortunati! 😉 Oggi la nostra giornata è inizata prestino, sveglia alle 5. Alle 6 ci è venuta a prendere “Dieci”, Ten (qui si danno i soprannomi inglesi un po’ strani…) con l’autista One. Sulla strada per i mercati galleggianti ci siamo fermati al mercato di Samut Songkhram, molto tipico thai.


Eravamo gli unici turisti. Ten ci ha fatto assaggiare un tipico dolce thai molto delizioso, sembrava un uovo fritto, ma l’impasto era fatto con il latte di cocco con ripieno di mais. Poi siamo saliti su una barca per raggiungere il mercato galleggiante di Damnoen Saduak lungo i canali. Al mercato, oltre a scattare delle bellissime foto, ci siamo dedicati allo shopping sfrenato: viva il baratto!

Alle 9 siamo ripartiti per Kanchanaburi, a un’ora di macchina, dove prima abbiamo visitato il cimitero dei prigionieri della Seconda Guerra Mondiale, poi ci siamo recati alla stazione ferroviaria vicino al ponte sul fiume Kwae, ricostruito dal governo thailandese dopo che gli Americani hanno bombardato l’originale nel 1945. Dopo una lunghissima attesa (altro che Trenitalia!!!) di ben un’ora, abbiamo preso il treno per Nam Tuk: un viaggio molto spericolato e faticoso tra le piantaggioni di frutta (e gli spagnoli invadenti…). Finalmente, dopo un’ora e mezza, siamo arrivati al punto più stretto della ferrovia, al viadotto di Wang Po. Arrivati a Tham Krasae, Ten ci ha portato a pranzo in un “ristorante” in riva al fiume. Il mangiare? Superlativo… e molto conveniente (poco più di 1€ per due piatti colmi di cibo thai, 1 litro d’acqua e caffè – solubile ma buono). Dopo pranzo abbiamo ripreso il viaggio per tornare in albergo.

Due parole sulla cena? Meglio di no… abbiamo mangiato le mele cinesi avanzate a colazione. Oggi niente banana fritta :-(.

Buonanotte!!!

Una risposta a Damnoen Saduak e River Kwae

  1. Enzo scrive:

    Siamo in attesa di nuove immagini che però riusciremo a vederle solo verso sera perchè stiamo uscendo a fare un giro in val di Gresta; non c’è il treno ma certamente un mercato con le famose patate che provvederemo a cucinare al vostro ritorno e come come contorno, indovinate un pochino, POLLO!!!! ehehehe
    o preferite patate fritte in salsa di vaniglia con contorno di noci di cocco e papaya?
    Meglio polenta e salsicce ehhh?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *