L’est di Bali

L’est di Bali
facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Come già anticipato ieri, oggi abbiamo fatto un tour in cabrio, un VW Kübelwagen (vedete la macchina nelle foto).


A dire il vero avevamo prenotato un tour charter, ovvero la macchina con autista senza itinerario fisso che potevamo utilizzare come volevamo. Ma ancora una volta qualcuno ha sbagliato. Praticamente questi avevano un itinerario che “dovevano” seguire e non volevano neanche dirci cosa avremmo visto. Iniziamo bene!

Per prima cosa ci siamo diretti verso Bangli, per poi visitare il Pura Kehen, un tempio indù molto importante. Poi abbiamo proseguito ancora verso est, per visitare Tirtagangga, il più bel palazzo reale sull’acqua ancora esistente a Bali, inserito in un bellissimo giardino. Da lì ci siamo diretti verso il mare e la cittadina di Amed, nota per le immersioni subacquee. Infatti qui l’acqua è molto più limpida, ma purtroppo non ci sono spiagge di sabbia.

Poco dopo Amed ci siamo fermati a pranzo in un posticino molto panoramico, dove abbiamo chiacchierato un po’ con delle simpatiche turiste svizzere, Hanny ed Eva. Entrambe sono delle insegnanti pensionate, ma ancora oggi, da 35 anni ormai, creano statuine e interi presepi. Anche loro giravano con il Kübelwagen, ma sono state più fortunate, perché hanno visitato molto di più lungo il percorso, mentre noi praticamente dopo pranzo non abbiamo visitato più niente! Potete immaginare come eravamo incavolati. Se almeno avessimo visto qualcosina in più (c’erano dei bei posti lungo la strada) ci poteva anche andare bene, ma così no. E poi se dici qualcosa, questi fanno sempre finta di niente.

Vabbè, a cena pesce alla griglia con riso e… patatine fritte! Abbiamo provato a chiedere se c’erano anche patate al vapore, qualcosa che non fosse fritto, ma niente, sentendo “al vapore” vi associano subito il riso.

P.S.: Purtroppo, a causa della connessione molto lenta, non riusciamo a caricare le foto, proveremo domani mattina, forse a quest’ora stanno navigando in troppi!

Una risposta a L’est di Bali

  1. Enzo scrive:

    Wooooww ne avevo una così di macchina; noi la chiamiamo pescaccia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *